Liberalizzazioni orari commerciali: Confesercenti, violato lo Statuto delle imprese

Ora riprendiamo il confronto per valutare impatto deregulation. Travasati circa 7 miliardi dai piccoli negozi alla GDO Le liberalizzazioni delle aperture delle attività commerciali, introdotte dal governo Monti a partire dal gennaio 2012, sono state varate senza alcun rispetto delle disposizioni contenute nello Statuto delle Imprese. Alla luce delle proposte avanzate in Parlamento dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega, ora riprendiamo il confronto per fare una valutazione obiettiva dell’impatto che le nuove leggi hanno avuto sulle imprese e sui lavoratori. Così commenta Confesercenti in una nota la ripresa della discussione per la revisione della legge delle aperture domenicali degli esercizi commerciali. Una deregulation che avrebbe dovuto dare una spinta ai consumi. Ma che non sembra essersi trasformato in acquisti reali: nel 2017 le vendite del commercio al dettaglio sono…
Vai all’articolo completo Liberalizzazioni orari commerciali: Confesercenti, violato lo Statuto delle imprese
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *