Spigno: «Altri 20mila mq di superficie commerciale a Genova? Un’assurdità e una mazzata per gli esercenti»

Credo, dice il presidente Confesercenti Genova, ci sia la necessità di definire, in un’ottica di medio-lungo periodo, le priorità per la città «Quattro marchi, sette strutture e circa 20mila metri quadrati* di nuova superficie di vendita commerciale: uno scenario apocalittico per il piccolo commercio, quello che esce dalla somma di quanto riportato recentemente dai media a proposito delle nuove operazioni immobiliari all’orizzonte a Genova». Così Massimiliano Spigno, presidente di Confesercenti Genova che aggiunge: «Credo ci sia la necessità di definire veramente, e in un’ottica di medio-lungo periodo, quali siano le priorità per la città. Se si voglia cioè un tessuto urbano sano, vitale e vivibile, o se desideriamo la desertificazione dei quartieri a seguito della chiusura degli esercizi di vicinato, salvo poi piangere lacrime di coccodrillo una volta che il…
Vai all’articolo completo Spigno: «Altri 20mila mq di superficie commerciale a Genova? Un’assurdità e una mazzata per gli esercenti»
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *