Roma, fioccano i ricorsi al Tar contro il Regolamento del Comune sul consumo di prodotti alimentari sul posto

Fioccano i ricorsi al Tar contro il comune di Roma e la giunta grillina che ha varato un regolamento per l’esercizio delle attività commerciali ed artigianali nel territorio della città storica A ricorrere la Fiesa Confesercenti provinciale di Roma, Associazione maggiormente rappresentativa degli esercizi di vicinato alimentare, l’Alva, Associazione dei laboratori di vicinato alimentare, e decine di operatori che hanno dato mandato agli avvocati di tutelare i propri legittimi interessi, calpestati da un regolamento comunale scritto con i piedi e in aperto spregio della normativa nazionale. I ricorsi sono maturati a fronte della incapacità della Giunta comunale di correggere per tempo le evidenti storture normative previste nel Regolamento e denunciate nel corso di un’affollatissima assemblea di operatori di vicinato alimentare del centro storico della città tenuta in Confesercenti il mese scorso. Sulla…
Vai all’articolo completo Roma, fioccano i ricorsi al Tar contro il Regolamento del Comune sul consumo di prodotti alimentari sul posto
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *