L’occupazione rallenta, ma riesce comunque a tornare ai livelli pre-crisi

Nonostante la lieve diminuzione dell’occupazione nel quarto trimestre del 2018, Gli effetti di trascinamento degli incrementi pregressi consentono comunque di registrare ancora una crescita a livello tendenziale, seppur rallentata rispetto al recente passato. E’ quanto segnala la nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell’occupazione di Istat, ministero del Lavoro, Inps, Inail e Anpal. Le dinamiche del mercato del lavoro risultano sostanzialmente allineate a quelle del Pil, anche esse contraddistinte da un lieve calo congiunturale (-0,1% per il secondo trimestre consecutivo dopo 14 trimestri di espansione) e da una variazione nulla nei confronti del quarto trimestre del 2017. L’input di lavoro misurato in termini di Ula (unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) registra una dinamica analoga a quella del Pil a livello congiunturale (-0,1%) e superiore al Pil su base tendenziale…
Vai all’articolo completo L’occupazione rallenta, ma riesce comunque a tornare ai livelli pre-crisi
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *