A Catanzaro il seminario “Il Franchising come opportunità di sviluppo d’imprese ed occupazione”

Appuntamento giovedì 19 settembre alle ore 14.30   Si terrà giovedì 19 settembre alle ore 14.30 presso la Camera di Commercio di Catanzaro, in Via Menniti Ippolito Antonio, 16, il seminario “Il Franchising come opportunità di sviluppo d’imprese ed occupazione”, organizzato da Confesercenti Catanzaro in collaborazione con Federfranchising-Confesercenti. L’obiettivo del seminario è quello di offrire ai partecipanti le dovute informazioni in merito alla formula commerciale del Franchising. Una formula di successo, in Italia e all’estero, che continua a crescere: nel 2018 i negozi in affiliazione commerciale hanno generato un fatturato complessivo di 24,4 miliardi, con un incremento dello 0,8% rispetto al 2017. Un risultato raggiunto anche grazie alla continua espansione della rete: i franchisor attivi nel nostro paese sono stati 959 (-1,8% sullo scorso anno), mentre il numero di imprese…
Vai all’articolo completo A Catanzaro il seminario “Il Franchising come opportunità di sviluppo d’imprese ed occupazione”
Fonte: Confesercenti Nazionale

Ocse, in 2050 in Italia più pensionati che lavoratori

Numero over-50 fuori da mercato lavoro aumenta in tutta l’area Più pensionati che lavoratori entro il 2050. Potrebbe essere questo, secondo l’ultimo studio dell’Ocse sul mercato del lavoro, il destino dell’Italia. Sulla base degli attuali schemi pensionistici, scrive l’organizzazione nel rapporto Working Better with Age, il numero di persone over-50 inattive o pensionate che dovranno essere sostenute dai lavoratori potrebbe aumentare di circa il 40%, arrivando nell’aera Ocse a 58 su 100. In Italia, Grecia e Polonia, entro il 2050 il rischio è di un rapporto uno a uno o addirittura di più over-50 fuori dal mondo del lavoro che lavoratori.        
Vai all’articolo completo Ocse, in 2050 in Italia più pensionati che lavoratori
Fonte: Confesercenti Nazionale

Scuola: SIL Confesercenti, spesa libri e corredo stabile, allarmismi ingiustificati

Fondamentale l’assistenza e la competenza del libraio di vicinato “Riparte l’anno scolastico e ripartono le polemiche. Gli allarmi delle associazioni dei consumatori sono ingiustificati e rischiano di fuorviare rispetto alla realtà. Sul corredo scolastico si segnalano infatti prezzi stabili e una tendenza sempre maggiore da parte dei negozi di vicinato ad approntare offerte e pacchetti promozionali a tutto vantaggio di una scelta conveniente e allo stesso tempo di qualità, evitando acquisti inutili e concentrati in queste settimane”. Così SIL, Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai di Confesercenti, in una nota. “Sul fronte libri di testo, come si evince dalla pubblicazione da parte del MIUR dei reali dati di adozione, la stragrande maggioranza degli istituti scolastici rispetta i tetti di spesa. Anche quest’anno si segnalano però casi sempre numerosissimi di errori nelle…
Vai all’articolo completo Scuola: SIL Confesercenti, spesa libri e corredo stabile, allarmismi ingiustificati
Fonte: Confesercenti Nazionale

Istat, Confesercenti: confermata stagnazione, anche consumi restano deboli

Crescita sia priorità del nuovo Governo La correzione in negativo del Pil nel secondo trimestre conferma ampiamente la situazione di stagnazione della nostra economia, che si protrae da ormai cinque trimestri, e che potrebbe portare a chiudere l’anno a crescita zero. Uno stallo che riguarda anche i consumi delle famiglie, come conferma l’andamento dei prezzi di agosto, che crescono ad un ritmo dimezzato rispetto alla media europea. A sottolinearlo è l’Ufficio economico di Confesercenti commentando le rilevazioni diffuse oggi da Istat. I segnali di arretramento dell’economia si rafforzano. Nel secondo trimestre la spesa delle famiglie ha continuato a frenare, e anche quella turistica è in rallentamento. A luglio, poi, torna a calare anche l’occupazione, segnando la prima inversione di tendenza in cinque mesi.  Debole pure l’inflazione che, al netto delle…
Vai all’articolo completo Istat, Confesercenti: confermata stagnazione, anche consumi restano deboli
Fonte: Confesercenti Nazionale

Pmi: Ue in campo per digitalizzazione 4.0

Audit Corte Conti europea per valutare sostegno a imprese Stimolare 50 miliardi di euro di investimenti entro la fine del 2020 per la digitalizzazione delle imprese europee, in particolare start up e Pmi. E’ l’obiettivo dell’iniziativa del 2016 “Digitalizzazione dell’industria europea”, uno dei progetti lanciati dalla Commissione Ue per stare al passo con le evoluzioni tecnologiche che stanno portando a un’industria 4.0, cioè sempre più automatizzata. Consapevole dell’importanza del sostegno all’innovazione nell’Ue, la Corte dei Conti europea ha avviato un audit per verificare se Bruxelles stia mettendo in campo un aiuto efficace per la digitalizzazione delle industrie degli Stati membri. “Ci si attende che entro il 2025 – spiega Iliana Ivanova, membro della Corte responsabile dell’audit – vengano fatti notevoli passi in avanti verso l’industria 4.0. Le imprese di tutta l’Ue,…
Vai all’articolo completo Pmi: Ue in campo per digitalizzazione 4.0
Fonte: Confesercenti Nazionale

Governo: De Luise “serve pragmatismo”

La presidente dell’associazione ad Adnkronos, “periodo difficile, non c’è più tempo da perdere” “Il Paese sta attraversando un periodo particolarmente difficile, e anche a livello internazionale la situazione non è semplice. E allora non si può più perdere tempo, si deve fare presto e bene su quei punti nodali che servono per far ripartire il Paese. E farlo con maggiore pragmatismo rispetto al passato”. E’ l’appello che Patrizia De Luise, presidente di Confesercenti, intervistata da Adnkronos/Labitalia, fa alle forze politiche impegnate in queste ore nella formazione di un nuovo governo. Per De Luise, la situazione del Paese non è da sottovalutare. “I consumi, e lo abbiamo denunciato più volte, sono in continuo calo, e questo inevitabilmente ha degli effetti negativi sul Pil e sulla fiducia delle famiglie. E se i…
Vai all’articolo completo Governo: De Luise “serve pragmatismo”
Fonte: Confesercenti Nazionale

Arezzo: Mercatale, sotto i Portici sabato 31 agosto e domenica 1 settembre

 Parteciperanno aziende agricole e artigianali con i prodotti km zero Weekend con un nuovo appuntamento con il Mercatale di Arezzo. Sabato 31 agosto e domenica 1 settembre sotto i portici di via Roma tornano gli stand del Mercatale con la partecipazione di aziende agricole e artigianali con i  prodotti km zero o comunque della provincia di Arezzo, in base alla stagionalità. Per questa edizione di settembre, in occasione del duplice appuntamento della Fiera Antiquaria e della Giostra del Saracino il Mercatale raddoppia. L’appuntamento è per sabato e domenica dalle 9 alle 19. “Abbiamo pensato” commenta per la Confesercenti Lucio Gori “vista l’importanza del duplice appuntamento che fosse opportuno festeggiarlo al meglio, proponendo la presenza della rete del Mercatale ai numerosi turisti presenti in città, oltre che agli aretini, anche durante la…
Vai all’articolo completo Arezzo: Mercatale, sotto i Portici sabato 31 agosto e domenica 1 settembre
Fonte: Confesercenti Nazionale

Eurozona: cresce la fiducia ad agosto. Italia unico paese con segno meno

Secondo la direzione per gli Affari economici della Commissione europea in Italia indice a -0,9 punti Ad agosto l’indice Esi (Economic sentiment indicator) che misura la fiducia nelle prospettive dell’economia ha registrato una lieve crescita (0,4 punti) nei 19 Paesi dell’Eurozona arrivando a quota 103,1 mentre è diminuito di 0,6 punti per l’insieme dell’Ue scendendo a 101,4. L’Italia, in base alle informazioni della direzione per agli Affari economici della Commissione europea, è stato l’unico Paese tra quelli dell’Eurozona a segnare una flessione dell’Esi (-0,9 punti). Bruxelles ha segnalato in crescita in agosto anche l’indice (Bci) che misura le attese degli operatori economici nell’Ue a 19: l’aumento è stato pari a 0,22 punti.
Vai all’articolo completo Eurozona: cresce la fiducia ad agosto. Italia unico paese con segno meno
Fonte: Confesercenti Nazionale

Inps: confermato al 31 dicembre periodo validità DSU

Tutte le DSU presentate nel corso del 2019 scadranno il 31 dicembre 2019 Il decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019,  convertito dalla legge n. 26 del  28 marzo 2019, ha prorogato al 31 dicembre 2019 il periodo di validità delle DSU presentate dal 1° gennaio 2019 al 31 agosto 2019. Quindi non più fino al 31 agosto come prevedeva il  Decreto legislativo 147 del 2017. Lo ricorda l’Inps che spiega come le DSU già attestate che recavano scadenza 31 agosto 2019 siano state aggiornate sul portale. Il decreto crescita ha messo a regime la modifica, stabilendo che la DSU è valida dalla data di presentazione fino al successivo 31 dicembre. In sintesi, quindi, tutte le DSU presentate nel corso dell’anno 2019 scadranno il 31 dicembre 2019 (ad es. una DSU presentata il 1 agosto 2019 scade il 31 dicembre 2019). Dal 1°…
Vai all’articolo completo Inps: confermato al 31 dicembre periodo validità DSU
Fonte: Confesercenti Nazionale

Istat: Confesercenti, calo fiducia preoccupante, rischio stop investimenti e consumi

Urgente definire una via d’uscita chiara dalla crisi La crisi di governo e l’ombra della recessione spaventano famiglie e attività economiche. Il dato di agosto sulla fiducia restituisce un quadro di crescente preoccupazione per il futuro e diffuso pessimismo. In particolare tra le imprese, che nel 2019 hanno registrato, in media, i livelli di fiducia più bassi degli ultimi tre anni. Ma l’ondata di incertezza coinvolge anche i consumatori, e se non sarà risolta rischia di avere seri contraccolpi sulla domanda interna, sugli investimenti e sulle assunzioni. Così Confesercenti sui dati Istat relativi alla fiducia di imprese e famiglie. La maggior parte degli indicatori di fiducia di agosto segna un arretramento: il clima complessivo delle imprese vede un peggioramento di -2,3 punti, per il piccolo commercio la variazione è di…
Vai all’articolo completo Istat: Confesercenti, calo fiducia preoccupante, rischio stop investimenti e consumi
Fonte: Confesercenti Nazionale

Bce: in Eurozona in crescita i prestiti ai privati

In aumento quelli alle famiglie, stabili quelli alle imprese A luglio in Eurozona il tasso di crescita annuale dei prestiti al settore privato è salito al 3,6% a luglio, dal 3,5% di giugno. Il risultato è frutto della crescita dei prestiti alle famiglie che si è attestata al 3,4% a luglio, rispetto al 3,3% a giugno, mentre quella dei prestiti alle imprese è rimasta stabile al 3,9%. Lo comunica la Bce. Il tasso di crescita annuale del credito totale ai residenti  nell’area dell’euro è sceso al 2,0% a luglio dal 2,2% del mese  precedente per via del netto calo del credito alle amministrazioni pubbliche che è stato del -0,5% a luglio, rispetto al -0,2% a giugno, mentre il tasso del credito al settore privato è sceso al 2,9% a luglio dal 3,1%…
Vai all’articolo completo Bce: in Eurozona in crescita i prestiti ai privati
Fonte: Confesercenti Nazionale

Festa dell’Unità 2019, Confesercenti partecipa al dibattito su PMI e Innovazione

All’incontro sarà presente Dario Domenichini, vicepresidente Confesercenti Nazionale e presidente di Confesercenti Emilia Romagna ‘Le PMI e la sfida dell’innovazione’, è questo il titolo di dibattito organizzato dal Partito Democratico in occasione della Festa Nazionale de L’Unità 2019, in corso a Ravenna. All’incontro, previsto per martedì 27 agosto alle ore 21.30, partecipa Dario Domenichini, vicepresidente Confesercenti Nazionale e presidente di Confesercenti Emilia Romagna. Presenti al dibattito Palma Costi, Alessandro Enginoli, Sara Moretto, Luigi Quaranta e Alessandro Russo. La Festa del PD è luogo di discussione e confronto che vede protagonisti rappresentanti della politica, delle mondo del lavoro, dell’associazionismo e dei mezzi di informazione.
Vai all’articolo completo Festa dell’Unità 2019, Confesercenti partecipa al dibattito su PMI e Innovazione
Fonte: Confesercenti Nazionale

Ue: allo studio della Commissione la semplificazione del Patto di Stabilità

Una delle principali modifiche interesserebbe gli obiettivi sul debito. “Per ora è una riflessione tecnica interna” La Commissione europea di Ursula von der Leyen potrebbe avviare il lavoro per semplificare le regole del Patto di stabilità e crescita e consentire agli Stati in difficoltà di utilizzare obiettivi di bilancio meno difficili da realizzare, in particolare sulla riduzione del debito, nei periodi di recessione. A renderlo noto il Financial Times, che cita un documento di riflessione interno in cui si riconosce la necessità di una “sostanziale semplificazione” delle regole. Secondo il quotidiano, la proposta per riformare il Patto potrebbe arrivare nei primi 12 mesi del mandato della commissione von der Leyen. Una delle principali modifiche interesserebbe gli obiettivi sul debito per consentire una “riduzione ragionevole e sostenibile per le economie più vulnerabili”.…
Vai all’articolo completo Ue: allo studio della Commissione la semplificazione del Patto di Stabilità
Fonte: Confesercenti Nazionale

Governo, oggi nuovo giro di consultazioni

Al Quirinale incontri al via alle 16, si concluderanno mercoledì alle 19.00 Le nuove consultazioni del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, cominceranno oggi alle 16.00 e si concluderanno alle 19.00 di domani. Il primo ad essere sentito telefonicamente, perché non si trova a Roma, il Presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano. Alle 16.00 è il turno della presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati mentre alle 17.00 salirà al Quirinale il presidente della Camera Roberto Fico. Alle 18.20 sarà la volta del Gruppo misto del Senato, con la presidente Loredana De Petris, il vicepresidente Riccardo Nencini, rappresentante della componente Psi, Pietro Grasso per la componente Liberi e Uguali, Emma Bonino rappresentante di ‘Più Europa con Emma Bonino’ e Riccardo Antonio Merlo per il Maie (Movimento Associativo Italiani all’Estero). Alle 18.40…
Vai all’articolo completo Governo, oggi nuovo giro di consultazioni
Fonte: Confesercenti Nazionale

Padova: continua la crisi del commercio. Il 5% degli esercenti dichiara di voler chiudere entro il 2019

Nei primi sei mesi del 2019, otto commercianti su dieci hanno subito una diminuzione delle vendite. Tengono i pubblici esercizi Sarà il tempo pessimo della primavera, sarà la costante diminuzione della capacità di spesa delle famiglie, sarà la mancanza di fiducia nel futuro, ma quello che emerge da un campione di circa 250 piccole aziende della provincia di Padova è un dato che dimostra come la crisi morde ancora nel commercio. Il consueto sondaggio che l’Osservatorio Economico della Confesercenti effettua in provincia di Padova tra le piccole imprese del commercio e dei pubblici esercizi, sottolinea il peggioramento della situazione del settore. Il confronto con l’andamento delle vendite con lo stesso periodo del 2018 (già non eccezionale) fa emergere il forte calo delle vendite. Andamento vendite al dettaglio in provincia di…
Vai all’articolo completo Padova: continua la crisi del commercio. Il 5% degli esercenti dichiara di voler chiudere entro il 2019
Fonte: Confesercenti Nazionale

Ocse: la crescita continua a frenare, Pil rallenta a +0,5% nel II trimestre

Le stime dell’organizzazione: Italia al palo, ma va peggio a Germania e Gran Bretagna  La crescita continua a perdere colpi. Nel secondo trimestre del 2019 il Pil nell’area dell’Ocse rallenta e aumenta dello 0,5%, in leggera flessione rispetto al +0,6% del precedente trimestre. Lo rivelano le stime provvisorie pubblicate oggi dall’Ocse. Tra i paesi del G7 la crescita ha rallentato nettamente nel Regno Unito (-0,2% dal +0,5% del primo trimestre) e in Germania (-0,1% da +0,4%). La crescita del Pil ha decelerato anche negli Usa e in Giappone (+0,5% e +0,4% da rispettivamente +0,8% e +0,7%) e marginalmente in Francia (+0,2% da +0,3%) e in Italia, dove si è registrata nel secondo trimestre una crescita pari allo zero per cento contro il +0,1% dei primi tre mesi del 2019. Nell’Unione…
Vai all’articolo completo Ocse: la crescita continua a frenare, Pil rallenta a +0,5% nel II trimestre
Fonte: Confesercenti Nazionale

Cedolare secca, si può applicare anche negozi con canone variabile

Il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate: “Variabilità già prevista dal contratto, non preclude l’adesione” Il regime della cedolare secca al contratto di locazione di un negozio è applicabile pur in presenza di un canone variabile, perché detta variabilità non deriva da una successiva richiesta di aggiornamento, ma è frutto dell’applicazione di clausole contrattuali liberamente concordate dalle parti, fin dalla stipula del contratto e ritenute eque per contemperare i diversi interessi dei contraenti. Questo il chiarimento fornito dall’Agenzia delle entrate con la risposta n. 340 del 23 agosto 2019 a un interpello presentato da una contribuente. Per i tecnici dell’Agenzia – si legge su FiscoOggi, la rivista online dell’Agenzia delle Entrate – “è  evidente la differenza tra l’aggiornamento del canone di locazione per eventuali variazioni del potere di acquisto della moneta, come…
Vai all’articolo completo Cedolare secca, si può applicare anche negozi con canone variabile
Fonte: Confesercenti Nazionale

Governo: Patrizia De Luise, “La priorità delle imprese è uscire dall’incertezza. Se non ci sono governi con prospettive, meglio votare subito”

“In questo momento le decisioni importanti da prendere sono molte: c’è la spada di Damocle degli aumenti Iva, ma occorre impostare anche la riforma del fisco ed il rilancio di lavoro e consumi” “La priorità per le imprese è uscire dall’incertezza e dare stabilità al Paese: se non ci sono governi con prospettive credibili, è meglio andare al voto al più presto. Dobbiamo arrivare preparati all’appuntamento con la Legge di Bilancio”. Così Patrizia De Luise, Presidente Confesercenti. “Modi e tempi della crisi competono alla politica, ma in un momento così difficile è nostro dovere prendere posizione e rappresentare con chiarezza le difficoltà delle imprese. Che non hanno paura del confronto, ma dell’indeterminatezza. L’esperienza degli ultimi anni ci conferma che soluzioni-pastrocchio, a base di maggioranze troppo diseguali, durano poco o hanno…
Vai all’articolo completo Governo: Patrizia De Luise, “La priorità delle imprese è uscire dall’incertezza. Se non ci sono governi con prospettive, meglio votare subito”
Fonte: Confesercenti Nazionale

14 agosto, anniversario crollo Ponte Morandi

Alla commemorazione di Genova presente Patrizia De Luise, Presidente nazionale di Confesercenti A un anno esatto dal crollo del Ponte Morandi, che ha causato 43 morti e grande commozione in tutto il Paese, il 14 agosto a Genova la cerimonia commemorativa per ricordare quella tragedia e manifestare ancora una volta il cordoglio, la solidarietà e la vicinanza ai parenti delle vittime. Saranno presenti il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, rappresentanti del Governo, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Sindaco di Genova Marco Bucci, rappresentanti dei familiari e numerose autorità civili e militari. Alla cerimonia di commemorazione anche Patrizia De Luise, genovese e Presidente nazionale di Confesercenti. L’Arcivescovo di Genova Cardinale Angelo Bagnasco officerà alle ore 10,  presso il capannone della nuova Pila 9 del…
Vai all’articolo completo 14 agosto, anniversario crollo Ponte Morandi
Fonte: Confesercenti Nazionale

Turismo: Assoturismo-CST, bene Ferragosto, prenotato l’85% delle camere, il 95% al mare

Il monitoraggio sulla disponibilità online. Sardegna, Liguria e Trentino le regioni più prenotate. Bene anche laghi e montagna, giù le città d’arte. Messina: “Remuntada del turismo, ad agosto 83 milioni di presenze. Ma non basta a recuperare completamente la stagione” La crisi non guasta le vacanze di Ferragosto degli italiani: per il ponte di quattro notti tra il 14 ed il 18 agosto è stato riservato l’87% delle camere disponibili, con punte del 95% per le località balneari. Una prospettiva incoraggiante per le imprese turistiche italiane, che avevano puntato proprio sulla settimana di Ferragosto per recuperare una parte delle difficoltà registrate nei precedenti mesi della stagione estiva. È quanto emerge dall’indagine del Centro Studi Turistici per Assoturismo Confesercenti sulla saturazione dell’Offerta Ricettiva Nazionale Disponibile Online per i giorni centrali di…
Vai all’articolo completo Turismo: Assoturismo-CST, bene Ferragosto, prenotato l’85% delle camere, il 95% al mare
Fonte: Confesercenti Nazionale