Turismo: Assoturismo-CST, estate 2019 in frenata, -2,3 milioni di presenze

In calo Italiani e stranieri, incidono meteo, stagnazione e ripartenza dei competitor. Messina: “rallentamento peserà anche sul Pil, turismo sia priorità per il nuovo esecutivo”. Il Presidente nazionale di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina L’estate 2019 frena: nonostante il buon andamento di agosto, la stagione chiude con 205,7 milioni di presenze, circa 2,3 milioni di presenze in meno rispetto al 2018 (-1,1%). Un bilancio magro, su cui pesano incertezze meteo e rallentamento economico italiano ed internazionale, ma anche la ripartenza dei Paesi mediterranei nostri competitor. È quanto emerge dalla consueta indagine realizzata da CST per Confesercenti-Assoturismo su un campione di 2.484 imprese ricettive. Secondo le stime, la contrazione maggiore riguarda il mercato italiano, che si ferma a 110 milioni di presenze (-1,6 milioni in meno sul 2019, -1,5%). Gli stranieri si…
Vai all’articolo completo Turismo: Assoturismo-CST, estate 2019 in frenata, -2,3 milioni di presenze
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *