Manovra: Confesercenti, “No a nuove imposte su consumi e famiglie”

“È cura che rischia di uccidere il paziente. Priorità e rimettere soldi in tasca agli italiani” “Gli aumenti di imposta sui consumi e sulle famiglie prospettati in questi ultimi giorni ci preoccupano enormemente: tra tasse sul contante, taglio delle agevolazioni sul carburante e incrementi selettivi IVA, si potrebbe nascondere una stangata di oltre 5 miliardi di euro. Sistemare il bilancio con nuovi aumenti della pressione fiscale è la classica cura che rischia di uccidere il paziente: la crescita dell’economia” Così Patrizia De Luise, Presidente nazionale di Confesercenti, interviene sulle ipotesi di incremento della tassazione che potrebbero entrare nella manovra. “La priorità è rimettere i soldi in tasca alle famiglie: su questo tutte le associazioni di impresa sono concordi, come è emerso dalle consultazioni di questa estate a Palazzo Chigi con il Conte…
Vai all’articolo completo Manovra: Confesercenti, “No a nuove imposte su consumi e famiglie”
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *