Manovra: Confesercenti, bene stop agli aumenti Iva e taglio cuneo, ma su fisco, cashless e sanzioni si rischia di finire fuori strada

Patrizia De Luise: moneta elettronica non è la soluzione contro l’evasione, messaggio fuorviante. Inutili pure le multe sui Pos, senza sanzioni sono aumentati del 112% in 6 anni “La manovra è partita bene, con lo stop agli aumenti IVA ed il taglio al cuneo fiscale. All’arrivo, però, si rischia di finire fuoristrada, in particolare, sul fisco e la moneta elettronica: abbiamo scampato la tassa sul contante, ma in cambio abbiamo avuto un diluvio di sanzioni sulle imprese”. Così la presidente di Confesercenti Patrizia De Luise sui provvedimenti annunciati nella Legge di Bilancio e nel collegato Dl Fisco, approvati dal Cdm “salvo intese”. “Moneta elettronica e Pos devono essere incentivati con agevolazioni, non con sanzioni e minacce. Anche perché sono inutili: tra il 2012 ed il 2018, in assenza di sanzioni, il…
Vai all’articolo completo Manovra: Confesercenti, bene stop agli aumenti Iva e taglio cuneo, ma su fisco, cashless e sanzioni si rischia di finire fuori strada
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *