Confesercenti Torino a Regione e Comune: “Stato di emergenza per il commercio, serve tavolo di crisi”

Il Presidente Banchieri:” Il tempo è scaduto, la politica intervenga: subito misure choc, dimezziamo Tari, Tasi e Cosap per negozi e mercati” Subito un tavolo di crisi per il commercio: è la richiesta di Confesercenti a Regione e Comune/Città metropolitana di Torino. “I numeri del commercio e la chiusura alla quale è stata costretta la libreria Paravia ci dicono – spiega Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti – che il tempo è scaduto e che bisogna fare qualcosa subito. Da qui la necessità di uno strumento come un tavolo di crisi che coinvolga le istituzioni, le associazioni di categoria delle imprese e i sindacati dei lavoratori. In media, ogni punto vendita occupa 2,4 addetti tra titolari e dipendenti: la perdita di 837 imprese del commercio nel 2019 a Torino e provincia…
Vai all’articolo completo Confesercenti Torino a Regione e Comune: “Stato di emergenza per il commercio, serve tavolo di crisi”
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *