FISMO Confesercenti: settore moda in ginocchio, servono interventi urgenti e mirati

Il presidente Fabio Tinti: “I consumi sono fermi, la pandemia del coronavirus è stato uno tsunami per le nostre aziende” Il Made in Italy, il settore per eccellenza rappresentato dalle migliaia di negozi che vendono abbigliamento ed accessori,  rischia di essere messo in ginocchio e non rialzarsi più, se il Governo non interviene massicciamente e tempestivamente con interventi mirati. “La crisi economica generata dall’emergenza Coronavirus comporterà per il settore dell’abbigliamento conseguenze gravi, inattese ed inevitabili per  tutto il 2020-  sostiene Fabio Tinti, Presidente Nazionale di Fismo Confesercenti – i consumi sono fermi, la pandemia del coronavirus è stato uno tsunami per le nostre aziende, dobbiamo prepararci ad affrontare i rischi che impatteranno sull’equilibrio finanziario e la continuità produttiva ed occupazionale del nostro Paese”. Dall’analisi fatta sul retail italiano, il comparto…
Vai all’articolo completo FISMO Confesercenti: settore moda in ginocchio, servono interventi urgenti e mirati
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *