Turismo: Aigo-Cst, lockdown azzera b&b, affittacamere e case vacanze. A marzo-aprile perse 12,7 milioni di presenze

Cuomo: “Per noi nessun sostegno, gestori si sentono lasciati indietro” Lo stop da coronavirus sta azzerando B&B, affittacamere e case vacanze. Secondo le stime elaborate per Aigo Confesercenti dal CST Firenze, il lockdown di marzo ed aprile costa all’extra-alberghiero il 95,8% delle presenze (-12,7 milioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) con una perdita di 966 milioni di euro di spesa turistica. A lanciare l’allarme è il Presidente nazionale di Aigo Confesercenti Claudio Cuomo. “Il turismo è uno dei settori trainanti della nostra economia italiana”, spiega Cuomo, “e al suo interno, il comparto extra-alberghiero è tra quelli cresciuti più velocemente negli ultimi anni. Lo stop dovuto all’emergenza coronavirus, però, ha portato ad un improvviso e pressoché totale azzeramento dei fatturati. Di fronte a questi numeri, si ‘sentono lasciati indietro’…
Vai all’articolo completo Turismo: Aigo-Cst, lockdown azzera b&b, affittacamere e case vacanze. A marzo-aprile perse 12,7 milioni di presenze
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *