Fase due: Confesercenti Immagine e Benessere, “Parrucchieri, estetiste e le altre imprese del settore devono riaprire prima. Sì a progressività territoriale”

“Parrucchieri, estetiste, barbieri, make-up artists, negozi di nails, massaggiatori, tatuatori e tutti gli operatori del benessere in Italia, impegnandosi a garantire standard massimi di sicurezza ed adottando i previsti specifici protocolli, chiedono al Governo di consentire di poter riaprire al più presto, anche adottando un criterio di progressività territoriale. Non si possono tenere chiuse queste imprese per un periodo di tempo così lungo: il lockdown per il comparto del benessere crea una situazione folle ed antieconomica”. Così Confesercenti Immagine e Benessere che, per voce del suo Presidente Sebastiano Liso, sottolinea: “La scelta del Governo rischia di far fallire definitivamente il nostro settore perché molti operatori non riescono ad assicurare alle loro famiglie un dignitoso sostentamento. Siamo un comparto di 100 mila aziende che dà lavoro a 500 mila operatori. Rappresentiamo…
Vai all’articolo completo Fase due: Confesercenti Immagine e Benessere, “Parrucchieri, estetiste e le altre imprese del settore devono riaprire prima. Sì a progressività territoriale”
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *