Decreto Ristori Bis: via libera dal Consiglio dei Ministri

Previste ulteriori misure di tutela delle imprese e dei lavoratori Il Consiglio dei Ministri ha approvato nella notte tra il 6 e il 7 novembre il cosiddetto Decreto Ristori Bis, un decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare le conseguenze dell’epidemia da COVID-19. Il testo interviene con un ulteriore stanziamento di risorse, destinato al ristoro delle attività economiche interessate, direttamente o indirettamente, dalle restrizioni disposte a tutela della salute, al sostegno dei lavoratori in esse impiegati, nonché con ulteriori misure connesse all’emergenza in corso. Queste le principali misure introdotte. Contributi a fondo perduto È previsto un ampliamento delle categorie di attività beneficiarie del contributo a fondo perduto previsto dal decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137 (cd. “Ristori”). Per alcuni operatori già beneficiari del contributo che registrano ulteriori restrizioni delle…
Vai all’articolo completo Decreto Ristori Bis: via libera dal Consiglio dei Ministri
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *