Istat: Confesercenti, confermati rischi al ribasso su crescita e consumi

Stop ad aumenti Iva sia priorità del futuro Governo La ripresa rallenta e, se non verranno disattivate le clausole di salvaguardia, rischia di incepparsi. I dati diffusi oggi dall’Istat confermano i rischi al ribasso che avevamo paventato: le stime sulla crescita e sui consumi potrebbero essere infatti peggiori di quelle, ottimistiche, inserite dal governo uscente nel Def. E se le aliquote IVA dovessero aumentare, nei prossimi tre anni il quadro potrebbe peggiorare ulteriormente, portandoci a perdere, secondo le previsioni elaborate da Cer Ricerche per Confesercenti, circa 11 miliardi e mezzo di crescita. Con un contemporaneo aumento dell’inflazione destinato a erodere ancora di più il reddito disponibile degli italiani e quindi i consumi, che l’Istat vede già in rallentamento. Così Confesercenti sulle previsioni dell’andamento dell’economia italiana diramate oggi dall’Istituto nazionale di…
Vai all’articolo completo Istat: Confesercenti, confermati rischi al ribasso su crescita e consumi
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *