Privacy: Confesercenti, per PMI il GDPR è stangata da almeno 2 miliardi di euro

Norma si abbatterà dal 25 maggio su oltre 4 milioni di imprese. E per i benzinai, da luglio, onere da 300 euro l’anno per la carta carburanti. Nuovo Governo intervenga con urgenza Una batosta che costerà alle imprese almeno 2 miliardi di euro. Il GDPR, il nuovo regolamento sul trattamento e la protezione dei dati personali in vigore dal 25 maggio, è una stangata per le circa 4 milioni di PMI italiane, costrette a sostenere costi aggiuntivi per adeguarsi ad una norma burocratica la cui applicazione a tutte le imprese non porta alcun vantaggio effettivo ai cittadini. La stima di 2 miliardi di euro è, oltretutto, estremamente conservativa: si basa infatti su una spesa di 500 euro ad impresa, il minimo per l’istituzione e la tenuta del registro dei dati…
Vai all’articolo completo Privacy: Confesercenti, per PMI il GDPR è stangata da almeno 2 miliardi di euro
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *