Dichiarazioni Iva 2018 incomplete o non presentate: il Fisco spiega come mettersi in regola

Previsti alert dell’Agenzia sia nella casella di posta elettronica certificata del contribuente sia all’interno del Cassetto fiscale Il Fisco spiega come correre ai ripari a quei contribuenti che quest’anno hanno dimenticato di presentare la dichiarazione Iva entro la scadenza del 30 aprile o l’hanno presentata compilando solo il quadro “Va” con le informazioni e i dati relativi all’attività. “I destinatari di queste comunicazioni – spiega il Fisco – potranno così controllare la propria posizione e, se necessario, mettersi in regola con il ravvedimento operoso. Si tratta in particolare di contribuenti che avevano trasmesso telematicamente all’Agenzia i dati delle fatture emesse nel 2017 e che successivamente hanno dimenticato di presentare la dichiarazione o hanno tralasciato alcuni dati. Con il provvedimento del Direttore vengono definite le modalità con cui è possibile richiedere…
Vai all’articolo completo Dichiarazioni Iva 2018 incomplete o non presentate: il Fisco spiega come mettersi in regola
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *