D.L. Dignità: le misure fiscali

Abolizione dello split payment per i professionisti, modifica del redditometro, rinvio al 28 febbraio 2019 termine per lo spesometro Split payment, redditometro e spesometro. E’ su questi tre fronti che si concentrano gli interventi di semplificazione fiscale contenuti nel D.L dignità appena approvato dal DLC. Eccoli nel dettaglio. Split payment: il meccanismo della scissione dei pagamenti viene abolito per i servizi resi dai professionisti alle pubbliche amministrazioni, i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o di imposta sul reddito. In pratica chi è soggetto a split payment, a decreto in vigore, qualora riceva fatture dai professionisti dovrà continuare ad applicare le ritenute e liquidare al fornitore l’Iva che, dal primo luglio 2017 versava, invece, all’erario. Redditometro: viene rivisto il metodo di determinazione del redditometro.…
Vai all’articolo completo D.L. Dignità: le misure fiscali
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *