Sicurezza sugli impianti di distribuzione carburanti, ancora una rapina violenta

Faib, intervenga il Governo: imponga per la tutela dell’ordine pubblico un tetto alle commissioni bancarie. Non c’è altro rimedio.   Ancora una volta assistiamo a fatti di cronaca che ci segnalano rapine violente a danno dei gestori carburanti, che spesso finiscono tragicamente. La micro criminalità non smette di avere al centro dei suoi obiettivi, per evidenti motivi di facilità di risultato, la nostra categoria, mettendo a repentaglio l’incolumità della nostra gente. La facilità del risultato è dato dal fatto che ancora troppi contanti girano sulle stazioni di servizio, in barba agli impegni di facilitare la diffusione della moneta elettronica, ostacolata in ogni modo dalle esose commissioni bancarie, segnalate tra le più alte d’Europa, senza che nessuna delle autorità si occupi dello stacco bancario italiano. Oggi commentiamo purtroppo l’ennesima tragica rapina…
Vai all’articolo completo Sicurezza sugli impianti di distribuzione carburanti, ancora una rapina violenta
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *