Varato dopo 12 anni il Decreto ministeriale recante disciplina della denominazione di «panificio», di «pane fresco» e dell’adozione della dicitura «pane conservato»

Il Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole  Alimentari,  Forestali  e del Turismo e il Ministro della Salute, ha emanato il decreto interministeriale  1° ottobre 2018, n. 131 in materia di Regolamento recante disciplina della denominazione di «panificio», di «pane fresco»  e  dell’adozione  della  dicitura  «pane  conservato». Dopo 12 anni di trattative e incontri, di comunicazioni con Bruxelles sulle compatibilità comunitarie, sulla libera circolazione di merci e prodotti, il Mise è riuscito ad emanare un decreto per stabilire ciò che la legge aveva già delineato, ossia un regolamento di disciplina della denominazione di «panificio», di «pane fresco» e dell’adozione  della  dicitura  «pane  conservato». Tutto questo mentre al Senato è ripartito l’iter di disciplina della materia ben più ampio e articolato. L’auspicio della nostra Federazione è che…
Vai all’articolo completo Varato dopo 12 anni il Decreto ministeriale recante disciplina della denominazione di «panificio», di «pane fresco» e dell’adozione della dicitura «pane conservato»
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *