Inflazione: Confesercenti, avvio al rallentatore conferma debolezza domanda

 Spesa famiglie in frenata, evitare aumenti IVA Avvio al rallentatore per il 2019. L’inflazione frena e conferma la debolezza del mercato interno: il calo segnato dall’indice dei prezzi a gennaio – il secondo consecutivo – è dovuto ad una domanda purtroppo ancora stagnante. In questo contesto, è probabile che il tasso di inflazione continui a decelerare per tutto l’anno, scendendo sotto la soglia dell’1%, in netto calo rispetto all’1,2% previsto dalla nota d’aggiornamento del DEF. Un segnale che lascia presagire un anno difficile per i consumi. Così l’Ufficio economico Confesercenti commenta i dati preliminari sui prezzi di gennaio diffusi oggi da Istat. Nel 2018 i prezzi avevano mantenuto ancora un andamento moderato (+1,2%, come nel 2017), ma solo grazie alle spinte provenienti dalla componente energetica del paniere. Una spinta che si…
Vai all’articolo completo Inflazione: Confesercenti, avvio al rallentatore conferma debolezza domanda
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *