Inflazione: Confesercenti, rallentano anche i prezzi, Italia fanalino di coda in Ue

L’analisi dell’Ufficio Economico Confesercenti: si conferma la tendenza alla stagnazione della nostra economia Il rallentamento dell’economia contagia anche i prezzi, che in Italia corrono meno che nel resto d’Europa: a febbraio l’inflazione aumenta solo dell’1% su base annuale, mezzo punto in meno della media Ue, confermando le maggiori difficoltà del nostro Paese e la tendenza alla stagnazione della nostra economia. Così l’Ufficio economico Confesercenti sulle stime Istat sull’inflazione a febbraio, riviste al ribasso di un decimale rispetto alla stima preliminare. Dati che confermano la debolezza del mercato interno e dei consumi. Il piccolo movimento registrato dai prezzi, infatti, è dovuto quasi interamente alle componenti più volatili, in particolare fresco alimentare e beni energetici non regolamentati, cui si aggiungono stavolta i tabacchi. Ma l’inflazione di fondo – allo 0,4% – si…
Vai all’articolo completo Inflazione: Confesercenti, rallentano anche i prezzi, Italia fanalino di coda in Ue
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *