Credito: Confesercenti, continua credit crunch per le imprese. A soffrire sono soprattutto le PMI

Il Vicepresidente di Confesercenti Nico Gronchi: “Ottavo anno di contrazione creditizia, è emergenza nazionale. Rivedere la normativa per rimettere al centro i Confidi, sono acceleratori sottoutilizzati” Il credit crunch morde ancora le imprese italiane. Nel corso del 2018, i prestiti bancari alle imprese non finanziarie sono diminuiti di oltre 56 miliardi di euro, per una contrazione media del -7% sull’anno precedente. E l’emergenza credito è stringente soprattutto per i piccoli: i prestiti per le imprese tra i 6 ed i 19 addetti, infatti, registrano un calo record dell’11,1%, pari a oltre 7 miliardi di euro in meno. Una riduzione ancora più grave se si considera che la quota totale dei prestiti riservati alle PMI è già sproporzionatamente bassa: le attività con meno di 20 dipendenti, pur costituendo il 98,2% del…
Vai all’articolo completo Credito: Confesercenti, continua credit crunch per le imprese. A soffrire sono soprattutto le PMI
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *