Pil: Ocse rivede le previsioni per l’Italia, da -0,2 a 0 nel 2019 e da +0,5% a +0,6% nel 2020

L’ente parigino chiede di rimodulare il Reddito di cittadinanza per incentivare il lavoro Lievi revisioni in meglio da parte dell’Ocse alle previsioni di crescita dell’Italia, assieme a raccomandazioni di “ricalibrare” alcune misure come il Reddito di cittadinanza e moniti sulla dinamica dei conti pubblici. Ora l’ente parigino stima una crescita a zero quest’anno nella Penisola, a cui dovrebbe seguire un più 0,6 per cento nel 2020. Le cifre sono contenute nel capitolo sulla penisola dell’Economic Outlook e si raffrontano con quelle dello scorso 6 marzo, quando l’organizzazione parigina fece una previsione di un -0,2 per cento sul 2019, mentre sul 2020 indicava un +0,5 per cento. “La crescita a rilento dell’occupazione e l’aumento del tasso di risparmio stanno frenando i consumi – afferma l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico –…
Vai all’articolo completo Pil: Ocse rivede le previsioni per l’Italia, da -0,2 a 0 nel 2019 e da +0,5% a +0,6% nel 2020
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *