Inflazione, Confesercenti: calma piatta sui prezzi, i consumi rimangono deboli

Manca percorso di crescita chiaro “La debolezza dei consumi frena la crescita dei prezzi. Il dato provvisorio sull’inflazione di giugno, che segna una variazione di +0,8 sull’anno identica a quella del mese precedente, conferma ancora una volta la situazione di ‘calma piatta’ dei consumi”. Così l’Ufficio Economico Confesercenti commenta l’indice dei prezzi Istat di giugno. “Al netto dei beni energetici non regolamentati e dei fattori stagionali – dai servizi di trasporto al turismo, passando per gli alimentari non lavorati – i prezzi si muovono nel complesso molto lentamente: l’inflazione di fondo resta a mezzo punto, mentre quella generale, acquisita per tutto l’anno, è ferma allo 0,7%. Una dinamica debole, che rispecchia la persistente debolezza della domanda complessiva dei consumatori, che rimane bassa. Un dato, questo, che ci è stato confermato…
Vai all’articolo completo Inflazione, Confesercenti: calma piatta sui prezzi, i consumi rimangono deboli
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *