Confesercenti Arezzo: Moneta elettronica Checcaglini chiede ai parlamentari aretini attenzione

Checcaglini: “E’ importante evitare il rischio di frenare i consumi ai danni delle attività” La Confesercenti Arezzo chiede ai parlamentari aretini di prendere a cuore le difficoltà del piccolo commercio in relazione alla questione della moneta elettronica che in questi giorni sta preoccupando la categoria. Nel settore del commercio, dei servizi alle imprese e del turismo,  c’è il timore che l’introduzione delle nuove normative inerenti la moneta elettronica possano frenare i consumi scoraggiando gli acquisti qualora i pagamenti passassero obbligatoriamente ed esclusivamente tramite la moneta elettronica. Per Confesercenti il recupero del gettito fiscale non deve passare necessariamente dalle piccole medie imprese. È necessario infatti pensare a una normativa capace di regolare il commercio elettronico dei giganteschi player stranieri. “Suggeriamo al legislatore di metter al primo punto” dichiara Mario Checcaglini direttore…
Vai all’articolo completo Confesercenti Arezzo: Moneta elettronica Checcaglini chiede ai parlamentari aretini attenzione
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *