Confesercenti E.R., impatto dell’emergenza coronavirus sulle imprese: le richieste al Governo per commercio e turismo

Le richieste dell’Associazione riguardano misure fiscali, non fiscali e quelle a sostegno dell’occupazione   A seguito delle ripercussioni negative prodotte dall’emergenza della diffusione del COVID-19 sulle imprese del commercio e del turismo, la Confesercenti ha avanzato al Governo una serie di richieste: Misure fiscali Finalizzate alla sospensione dei versamenti tributari e contributivi (imposte, tributi locali e versamenti INPS in generale) e degli adempimenti tributari; proroga della scadenza delle rate relative alla riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate e Riscossione con riferimento a rateizzazioni in corso; revisione trasversale ad hoc degli ISA relativi alle attività economiche colpite in un determinato arco temporale predefinito, al fine di tener conto degli effetti della crisi economica e dei mercati collegata all’emergenza in corso; Misure non fiscali Procedure abbreviate di accesso agevolato ai Fondi di…
Vai all’articolo completo Confesercenti E.R., impatto dell’emergenza coronavirus sulle imprese: le richieste al Governo per commercio e turismo
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *