Coronavirus: Assofioristi, “tonnellate di fiori e piante al macero, persi 200 milioni di euro”

La denuncia del Presidente Ferrante: “chiusura negozi condivisibile, ma arriva nel momento peggiore per i fiori. Piccole imprese beffate dalla concorrenza sleale, servono sostegni incisivi” “I nostri produttori di piante e fiori ed i vivaisti, non potendo vendere i prodotti a causa della emergenza sanitaria in atto, sono costretti a sradicarli, vanificando così il lavoro di mesi e destinando tonnellate di fiori e piante al macero. A questi vanno purtroppo sommati i fiori e le piante che giacciono nei negozi e che si stanno rapidamente deteriorando, perché non possono essere venduti. Il danno per il settore, quantificabile in almeno 200 milioni di euro di fatturato perso, di cui 30 nella sola Sicilia, è tale da far ritenere ormai compromessa la stagione primaverile, uno dei momenti di massima attività del settore florovivaistico”.…
Vai all’articolo completo Coronavirus: Assofioristi, “tonnellate di fiori e piante al macero, persi 200 milioni di euro”
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *