Turismo: Assoturismo Cst, Coronavirus cancella Pasqua e i ponti di primavera

La stima di CST per Assoturismo Confesercenti: ad aprile mancheranno 10,5 milioni (e 3,3 miliardi di euro di consumi turistici).  Messina: “Settore in ginocchio, il governo non ha fatto abbastanza”. “La ripresa dei flussi arriverà solo nel 2021, servono subito sostegni straordinari o le imprese salteranno” Dopo aver azzerato il marzo del turismo, il coronavirus cancella anche il mese di aprile, vacanze di Pasqua e ponti di primavera inclusi, per un totale di 10,5 milioni di viaggiatori ‘svaniti’ e di 3,3 miliardi di consumi turistici perduti. A stimarlo è Cst Firenze per Assoturismo Confesercenti. Per la filiera turistica italiana è uno shock: il mese di aprile rappresenta il momento della ripresa degli spostamenti, ma anche il periodo della riapertura delle imprese stagionali del balneare, dei laghi e più in generale del…
Vai all’articolo completo Turismo: Assoturismo Cst, Coronavirus cancella Pasqua e i ponti di primavera
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *