Coronavirus, Confesercenti: “da Istat scenari drammatici”

Misure messe in campo siano subito operative o conseguenze disastrose L’Istat lancia un grido di allarme e, pur premettendo le difficoltà nel valutare la portata di uno shock senza precedenti, dipinge due scenari drammatici per famiglie ed imprese causati dagli effetti del lockdown. Così Confesercenti commenta la nota mensile sull’andamento dell’economia italiana di marzo diffusa dall’Istituto di statistica. In particolare, l’Istat elabora due scenari relativamente al perdurare della chiusura totale, uno relativo solo al periodo di marzo-aprile, l’altro fino a giugno: in entrambi, purtroppo, le voci di consumo e di valore aggiunto che diminuiscono maggiormente sono quelle relative all’alloggio, alla “socializzazione” – inclusa la ristorazione – ed il commercio. Nel primo scenario, la riduzione complessiva di consumi sarebbe di oltre 4 punti e quasi 3 di valore aggiunto. Nel secondo…
Vai all’articolo completo Coronavirus, Confesercenti: “da Istat scenari drammatici”
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *