Pasqua in quarantena: Fiesa Confesercenti, bene le vendite degli esercizi di vicinato, ma crollo per la panificazione

Boom per i prodotti da forno casalinghi La grave crisi pandemica costringe gli italiani ad una Pasqua che più casalinga non si può. Confinati in casa, i consumatori hanno optato per la grande tradizione a tavola. Buone vendite per i prodotti tradizionali del territorio, ma si registra un vero e proprio crollo dei prodotti da forno nelle panetterie come colombe, uova, pastiere, fiatoni, cuori di Pasqua al cioccolato o alla pasta di mandorle, pampato, pizze agrodolci dell’Italia centrale. Bene le carni, molto bene il pesce e l’ortofrutta. È quanto emerge da un sondaggio condotto da Fiesa Confesercenti su negozi specializzati in alimentari, macellerie, pescherie, frutterie e forni. Con una Pasqua forzatamente in famiglia i consumi domestici sono inevitabilmente in aumento. Sebbene i prezzi siano sotto stress un po’ per tutte…
Vai all’articolo completo Pasqua in quarantena: Fiesa Confesercenti, bene le vendite degli esercizi di vicinato, ma crollo per la panificazione
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *