Confesercenti Arezzo sul nuovo decreto di contrasto al Covid-19

Checcaglini-Landini: “delusione nel mondo del commercio. Poche le modifiche del decreto. Si poteva fare molto di più” C’è delusione nel mondo del commercio all’indomani del nuovo decreto emanato per contrastare il Coronavirus. “Si riteneva difatti” commentano all’unisono il direttore di Confesercenti Mario Checcaglini e il presidente Mario Landini “che si potesse avviare dopo Pasqua – perlomeno per le attività che normalmente non prevedono importanti flussi di persone contemporaneamente e pur sempre nella massima sicurezza – una progressiva de-escalation delle misure di chiusura per arrivare ad una apertura diffusa proprio dopo il primo di maggio”. “Per il settore del commercio” puntualizza il direttore Checcaglini “è importante avviare un percorso con il quale prevedere la possibilità di effettuare acquisti; naturalmente l’apertura delle attività, dovrà prevedere le regole sul distanziamento e quanto è…
Vai all’articolo completo Confesercenti Arezzo sul nuovo decreto di contrasto al Covid-19
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *