Sciopero carburanti autostrada: Faib, “Non aderiamo, decisione affrettata e non rispettosa del dramma del Paese”

Lucchesi: “questo è il momento della trattativa, scelta presa prima di conoscerne gli esiti” Lo sciopero dei gestori carburanti autostradali indetto da Fegica CISL e ANISA/Figisc Confcommercio è per Faib Confesercenti una scelta affrettata e non condivisa perché il Paese ancora non è fuori dall’emergenza e non appare rispettosa del dramma che sta attraversando, con tutte le attività ancora chiuse e gli ospedali ancora pieni di contagiati. Pur condividendo le sacrosante ragioni che hanno originato la protesta, Faib non aderisce alla mobilitazione, perché ritiene che in questo momento il luogo più adatto per affrontare i problemi dei gestori e della rete autostradale sia il tavolo negoziale aperto con il Governo. Del resto, alcune risposte – anche se parziali – sono giunte ai gestori dalle compagnie; e ci sono ancora temi…
Vai all’articolo completo Sciopero carburanti autostrada: Faib, “Non aderiamo, decisione affrettata e non rispettosa del dramma del Paese”
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *