Anva Confesercenti: per ambulanti è strada in salita. Caos protocolli, aggravi da 5mila euro a impresa

Così scomparirà un banco su tre. Settore allo stremo, con il lockdown in fumo 1,5 miliardi di vendite. Servono sostegni, non nuove spese. Fermare subito TOSAP, COSAP e tributi locali Recinzioni modello ‘lager’, CoViDManagers, distanziamenti che rischiano di svuotare i mercati. Tra 10 giorni gli ambulanti potrebbero ripartire, ma per il commercio su aree pubbliche la Fase Due è una strada in salita. Centinaia di ordinanze e addirittura leggi regionali stanno imponendo obblighi difficilmente implementabili e decisamente onerosi, che costerebbero oltre 5mila euro ad attività. A lanciare l’allarme è la giunta nazionale di Anva, l’associazione nazionale del commercio su aree pubbliche Confesercenti. L’aggravio sarebbe un duro colpo per gli operatori di un comparto che, purtroppo, era economicamente debole anche prima dell’emergenza sanitaria. E che è stato messo ancor di più alla…
Vai all’articolo completo Anva Confesercenti: per ambulanti è strada in salita. Caos protocolli, aggravi da 5mila euro a impresa
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *