Confesecenti Campania, lettera di Schiavo alla Regione: «Si tolga il limite delle 23 per i bar dei centri storici»

Il danno economico, dice il Presidente, sarebbe irreparabile Il presidente di Confesercenti Campania Vincenzo Schiavo scrive alla Regione Campania per chiedere l’annullamento del limite delle ore 23 per la chiusura di bar, chioschi, baretti, vinerie ed esercizi dei centri storici delle città della Campania. E’ quanto contenuto nella lettera rivolta e inviata al Governatore Vincenzo De Luca in relazione all’ordinanza 49 del 20 maggio. «La chiusura di tali attività alle ore 23 – si legge nella missiva – determinerà per tutti gli esercizi un danno commerciale ed economico spaventoso, considerato che detti esercizi iniziano la loro attività dalle ore 22.00 in poi. E’ una richiesta che facciamo in base alle numerosissime telefonate ed email provenienti dai nostri esercenti che svolgono la loro attività nei centri storici delle città». Confesercenti in queste settimane ha sempre creato un…
Vai all’articolo completo Confesecenti Campania, lettera di Schiavo alla Regione: «Si tolga il limite delle 23 per i bar dei centri storici»
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *