Fisco, Confesercenti, taglio temporaneo dell’Iva il più efficace per far ripartire i consumi durante l’emergenza, +25% rispetto a riduzione cuneo fiscale

Per rilanciare il lavoro meglio dare sgravi ad imprese che riassumono. No a taglio IVA solo su pagamenti elettronici, sarebbe caos gestionale Valutiamo positivamente ogni alleggerimento dell’imposizione fiscale. Se l’obiettivo, però, è far ripartire la domanda interna e quindi i consumi in questo momento d’emergenza, l’intervento sull’IVA è il più efficace: a parità di riduzione, infatti, un abbassamento dell’imposta sul valore aggiunto, interamente traslata sui prezzi finali, genera il 25% in più di aumento di spesa delle famiglie rispetto ad una riduzione del cuneo fiscale. Così Confesercenti, sulla base di una simulazione effettuata col modello econometrico del CER. In questi ultimi tre mesi i consumi non alimentari delle famiglie sono crollati del 20%, con punte del 40% per quanto riguarda le spese relative a turismo e somministrazione. Circa 11 miliardi di euro di…
Vai all’articolo completo Fisco, Confesercenti, taglio temporaneo dell’Iva il più efficace per far ripartire i consumi durante l’emergenza, +25% rispetto a riduzione cuneo fiscale
Fonte: Confesercenti Nazionale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *